Home Notizie iPhone I 5 più grandi difetti di iPhone 5s

I 5 più grandi difetti di iPhone 5s PDF Stampa
Giovedì 24 Ottobre 2013 16:27

Come qualsiasi altro telefono, per quanto rasenti la perfezione a cui Apple ci ha da sempre abituati, anche iPhone 5s presenta dei difetti. Di sicuro non sono difetti importanti, ma ci sono. Se state quindi valutando l’acquisto del nuovo Melafonino dell’azienda di Cupertino, tenete in considerazione i 5 più grandi difetti di iPhone 5s che vengono elencati in questo articolo.

1. Sensori non sempre precisi

Nonostante sui nostri iPhone 5s i sensori funzionino alla perfezione, diversi utenti hanno lamentato problemi con più di un sensore montato su iPhone 5s. Tra i difetti più gettonati troviamo quello che colpisce il magnetometro, impedendo alla bussola di funzionare correttamente, e quello che impedisce un corretto allineamento del dispositivo sulle superfici piane (causando problemi con il livello di iOS 7 integrato nell’app Bussola). Il problema, quindi, è legato principalmente ai sensori di movimento e non interessa gli altri sensori del dispositivo.

Come già detto, però, sui nostri iPhone non abbiamo mai avuto problemi con i sensori dell’iPhone e, in ogni caso, questo difetto potrà essere agevolmente corretto da Apple con un aggiornamento di iOS 7, che sarà rilasciato come sempre in modo gratuito e potrà essere effettuato dagli utenti in pochissimi minuti.

2. Batteria, potenziata ma non troppo

Se vi aspettavate miracoli dalla batteria di iPhone 5s, resterete delusi. Apple l’ha effettivamente potenziata (il cartellino non mente) ma i miglioramenti sono lievi rispetto a quanto ci si poteva aspettare. Tuttavia, questo non è un vero e proprio difetto. Indichiamolo più come una mancanza, come un’aspettativa leggermente delusa.

Si tratta comunque di un particolare da tenere a mente nel caso in cui si decida di acquistare l’iPhone 5s.

3. Processore a 64 bit, app a 32 bit

Un altro inconveniente dell’iPhone 5s è senza dubbio l’assenza, per il momento, di app già ottimizzate per il nuovo processore A7 da 64 bit. Anche in questo caso siamo sicuri che questo “difetto” sarà corretto con il passare dei mesi, dato che gli sviluppatori aggiorneranno le proprie app per supportare il nuovo chip dell’iPhone 5s, ma per ora, nonostante iPhone 5s risulti comunque più veloce di iPhone 5, questa maggiore potenza non viene espressa in tutte le situazioni.

Apple ha fatto il suo, adesso la palla passa agli sviluppatori. Quanto prima aggiorneranno le proprie app con il supporto all’architettura a 64 bit, tanto prima gli utenti iPhone 5s potranno beneficiare di tutta la potenza dei propri device.

4. Tasto Home più piccolo (grazie Touch ID)

Andando a cercare il pelo nell’uovo (perché è veramente ciò che abbiamo fatto) si potrebbe dire che un ulteriore difetto di iPhone 5s sia rappresentato dal nuovo tasto Home, il quale risulta essere leggermente più piccolo di quello montato sui precedenti iPhone. Questo perché, introdotto l’anello utile per il funzionamento del Touch ID (il sensore per il rilevamento delle impronte digitali) lo spazio “flessibile” a disposizione del tasto Home si è leggermente ridotto.

Probabilmente non vi accorgerete neanche della differenza (parliamo veramente di una riduzione di appena un millimetro) ma sentirete un feedback diverso rispetto a quello a cui eravate abituati con i precedenti iPhone.

5. Le app crashano due volte di più

Secondo una recente analisi, confermata empiricamente anche dalla nostra redazione, su iPhone 5s le applicazioni crasherebbero con più frequenza (se su iPhone 5 e iPhone 5c l’app “X” crasha una volta al mese, su iPhone 5s crasha due volte al mese). Anche questo problema sembrerebbe essere legato al processore A7 – e alle app non ancora ottimizzate – oltre che all’instabilità generale di iOS 7 che presenta ancora molti bug da correggere.

Anche in questo caso, per fortuna, i problemi sono di carattere software e potranno essere facilmente corretti da Apple con uno o più aggiornamenti di iOS 7.

Conclusioni

Come avete visto, eccezion fatta per il primo difetto – che di fatto interessa un componente hardware ma potrebbe essere comunque legato al software – tutti gli altri difetti riguardano il software e saranno facilmente correggibili e Apple sicuramente interverrà per risolvere queste ed altre problematiche che dovessero emergere nei prossimi mesi. Tuttavia, se si pensa ai problemi che colpiscono altri telefoni (tra cui quelli che avevano colpito in passato la serie iPhone: basti pensare all’AntennaGate di iPhone 4 o al ben più grave BatteryGate di iPhone 4S) si può affermare senza troppe riserve che iPhone 5s è un telefono davvero riuscito. Non perfetto, chiaramente, ma abbondantemente riuscito.

VIA

miglior sito

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Novembre 2013 18:01
 
Altri Articoli :

» Come eseguire il Jailbreak di iOS 8.1.1/8.1.2 e 8.2 beta su iPhone con TaiG

// // In questo articolo vi spiegheremo come correttamente il Jailbreak di iOS 8.1.1/8.1.2 e di iOS 8.2 beta sul vostro iPhone, iPod touch e iPad aggiornato ad una di queste versioni di sistema, o comunque ad iOS 8 o ad iOS 8.1.Dispositivi...

» Ecco come installare l’emulatore per PSP (PPSSPP) su iPhone senza Jailbreak

// // Buone notizie per chi vuole installare l’emulatore per PSP direttamente su iPhone e non vuole eseguire il Jailbreak. Ora, da quanto si legge su RedmondPie, parliamo della versione di PPSSPP disponibile senza Cydia.Ora chiunque vorrà usare...

» GBA4iOS si aggiorna: arriva la build 5 funzionante

// // Sembrava durata pochi giorni l’avventura di GBA4iOS su iPhone a causa dell’immediato aggiornamento del sistema operativo da parte di Apple: con l’arrivo di iOS 8.1.1, infatti, l’emulatore per GameBoy Advance aveva già smesso di...

» Come ripristinare l’iPhone ad iOS 8.0.x/8.1 senza perdere il Jailbreak

// // Avete la necessità di ripristinare il vostro iPhone jailbroken ma non volete perdere Cydia e il Jailbreak stesso? Da oggi potete. Grazie alla nuova versione di SemiRestore. Vediamo quindi come ripristinare l’iPhone ad iOS 8.0.x/8.1 senza...

» QuickTake, la prima macchina fotografica digitale di Apple compie 20 anni

// // Uscita nel 1994, QuickTake è stata una delle prime fotocamere destinate ad un pubblico di consumatori. Nel corso degli anni ne sono usciti tre modelli, ma nel 1997 Steve Jobs ha ritirato completamente il prodotto.Nella storia delle tecnologia...