Home Notizie Android Sequestrati siti Android che pubblicavano applicazioni non autorizzate

Sequestrati siti Android che pubblicavano applicazioni non autorizzate PDF Stampa
Giovedì 23 Agosto 2012 10:39

Un messaggio duro, forte e senza precedenti ha voluto dare il governo americano contro la pirateria. Tre importanti siti che permettevano di scaricare illegalmente applicazioni e giochi android sono stati chiusi dal dipartimento di giustizia USA, si tratta di Applanet, Snappzmarket e Appbucket.

Questo il messaggio e l’immagine che appare ora se clicchiamo su uno dei tre famosi siti. E questo il commento rilasciato da  DOJ that “this is the first time website domains involving cell phone app marketplaces have been seized.” E’ la prima volta quindi che vengono sequestrati e chiusi domini per lo scambio di app per cellulari.

E’ stato inoltre annunciato che il procedimento di estenderà ad altri siti, anche a quelli relativi al sistama iOS e non solo Android. L’accusa è quella di aver violato il Copyright e l’assistente procuratore ha aggiunto: “Le applicazioni software sono diventati una parte sempre più importante dell’economia della nostra nazione e cultura creativa, e la divisione criminale si impegna a lavorare con i partner della legge per proteggere i creatori di queste applicazioni e di altre forme di proprietà intellettuale nei confronti di  chi cerca di rubarlo”.

Noi ci vediamo dietro il potere e “la mano di Google” dietro tutto questo , un deterrente importante che difficilmente, come sempre è accaduto, risolverà il problema ma renderà sicuramente felici gli sviluppatori che si vedono ora maggiormente tutelati.

VIA

miglior sito

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Agosto 2012 10:46