Home Archivio Notizie Tanti saluti anche a VideoWeed

Tanti saluti anche a VideoWeed PDF Stampa
Lunedì 06 Febbraio 2012 16:18

Videoweed chiuso: altro colpo allo streaming illegale. Dopo la chiusura di Megavideo e di Megaupload, i due più noti siti per scaricare file da internet, come un effetto domino, stanno chiudendo altri importanti gruppi. Da qualche giorno, nella home page di Videoweed e Videozer, i due principali rivali della piattaforma creata dal tedesco Kim Schmitz, viene mostrato, in inglese, un messaggio di rimozione per qualsiasi file ospitato nei loro server, la cui possibile ragione è dovuta al non rispetto del t.o.s, cioè i termini di servizio.

Gli internauti, per protestare, si sono riuniti, all’interno di gruppi e fan page Facebook. I commenti postati sono tra i più disparati, scaricatori incalliti che dopo la chiusura di megavideo e megaupload adesso con videoweed chiuso non hanno più il punto di riferimento per scaricare file di video, musica, testo e programmi vari. Da quando è stata diffusa la notizia che l’FBI aveva chiuso i due noti siti di sharring, sono nati centinaia di gruppi in tutto il mondo per protestare.

Ricordiamo inoltre che la chiusura dei file sharing, ha procurato indirettamente un danno anche nei confronti di tutti quegli utenti che utilizzavano il servizio esclusivamente come cloud, cioè per conservare una copia di sicurezza dei propri file on line, quindi non violando in alcun modo il diritto d’autore vigente su questo genere. Gli hacker, in Spagna e non solo stanno cercando di creare siti alternativi, ma finora non ci sono stati grandi riscontri.

Nel frattempo, agli internauti, oltre che scrivere commenti di solidarietà e di protesta su Facebook e Twitter in favore di Videoweed, l’ultimo sito di file sharing oscurato, non rimane che puntare su canali alternativi, il caro e vecchio eMule o reti p2p simili oppure sperare nell’improbabile riapertura di megavideo, di megaupload, di videoweed o di videozeer, questi ultimi due auto oscurati di recente.

Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Giugno 2012 20:19